L’Oasi di Bidderosa

Distante solamente 13 km dal centro di Orosei e 2 Km dal centro di Cala Liberotto, l’Oasi di Bidderosa (o Biderosa) è una meravigliosa area protetta caratterizzata da una foresta costiera di pino domestico e da una vegetazione di macchia mediterranea che fa da cornice alle splendide calette di sabbia bianca e acque color smeraldo.

Il parco si estende per 860 ettari ripartiti tra la florida pineta, i rilievi granitici, lo stagno, i sentieri e le fasce litorali rappresentate dalle 5 calette dove predominano le acque cristalline.

Una strada sterrata di circa 7 km attraversa la ricca vegetazione di questo parco e costeggia i due  stagni: Bidderosa e Sa Curcurica, quest’ultimo viene alimentato dai corsi del rio Pischna e dal rio Sa Mela.

Il sentiero è segnalato da regolari pannelli di legno e per gli amanti del trekking e della natura incontaminata è consigliato seguire a piedi l’intero percorso per godere di un meraviglioso viaggio into the wild. È possibile fermarsi di tanto in tanto e sostare nei box di legno installati per il birdwatching. Non a caso gli stagni del parco sono il luogo dove nidificano delle specie volatili stanziali e migratorie, come i cormorani, la gallinella d’acqua e i fenicotteri rosa.

I sentieri percorribili in bicicletta sono diversi e quello che merita particolare attenzione è il sentiero di Janna Ventosa che, partendo dai ruderi di un vecchio ovile, si estende fino al confine settentrionale di Senna ‘e Sachita.

Dalla cima del Monte Arcatu (105 m), il modesto rilievo di Bidderosa, è possibile ammirare il panorama mozzafiato sul Golfo di Orosei fino a scorgere la vetta del vicino borgo di Galtellì, il Monte Tuttavista, anch’esso facente parte dell’oasi protetta. La salita per raggiungere Monte Arcatu non è faticosa seppur presenti il dislivello. Chiunque sia arrivato fin sulla cima conserva un ricordo indelebile dentro il proprio cuore, un’emozione viva che si rinnova ogni volta che si scopre un angolo incontaminato della Sardegna.

Come arrivare a Bidderosa

Questo angolo incontaminato è la meta ideale per un turismo sostenibile ed è una delle poche aree a numero chiuso con accesso monitorato. L’ingresso all’oasi è situato al kilometro 236,5 lungo la SS 125.

Come prenotare la visita all’Oasi

Da maggio ad ottobre, l’accesso all’Oasi di Bidderosa è consentito esclusivamente ad un numero limitato di veicoli, 140 automobili e 30 moto. Quindi, a meno che non vogliate pedalare o camminare, sarà necessario prenotare  una visita in anticipo.
L’Ente Foreste della Regione Sardegna si occupa della manutenzione delle aree verdi mentre la gestione del parco è affidata ad una cooperativa locale Le Ginestre di Orosei che si occupa dei servizi alle calette e del servizio navetta (dall’ingresso alle spiagge), nonché delle visite guidate nel parco, del noleggio ombrelloni e anche del noleggio canoe.

Il servizio navetta per raggiungere le spiagge è a pagamento ed il costo è di €10 per gli adulti e 5€ per bambini fino ai 12 anni. E’ possibile prenotare tutti i giorni, dalle 7:30 alle 20:00, tramite i numeri +39333179835 oppure 3423559975

All’interno del parco è presente un punto ristoro mentre i bagni chimici sono distribuiti su tutta l’area.